News

Attenti al Cripto, fate attenzione alle email ricevute

pulisci criptolocker

Il virus si diffonde con un’email apparentemente innocua, che magari riguarda una fattura o un ordine realmente effettuato, e quindi porta a credere che la comunicazione sia autentica.

"Questa email contiene un allegato con un nome verosimile, come fattura.pdf.exe o order584755.zip.exe e poiché i sistemi operativi Microsoft ( attualmente i Mac e linux sono immuni ) di default nascondono l’estensione del file, a un utente dall’occhio non esperto può capitare di credere che davvero sia un PDF o uno ZIP."

Una volta cliccato sull'allegato tutti i file vengono criptati senza possibilità di recupero.

Per proteggersi dal virus è opportuno:

1- Fare il backup su supporti esterni come dischi usb o chiavette, perché il virus riesce a passare anche sui dischi di rete.

2- Verificare l’attendibilità del mittente della mail. Soprattutto il dominio della casella di posta. (es. info(at)beantech.it è diverso da beantech(at)fakemail.it) Se è un vostro fornitore ma la mail vi desta qualche sospetto provate a contattarlo per sapere se veramente vi ha inoltrato quella mail.

3- Verificare bene la grammatica della mail. Spesso questo tipo di mail è scritta in modo scorretto e sgrammaticato. Fate attenzione.

4- Non aprite allegati di cui non siete sicuri. Soprattutto se hanno una doppia estensione (es. .pdf .exe). Il virus per infettare il computer si nasconde sotto le false sembianze di un altro file. Ad esempio una bolla in PDF.

5- Occhio ai link contenuti nelle mail. Possono condurvi a siti web da dove scaricate il virus. Fate molta attenzione, è sufficiente passare con il cursore sopra al link per capire dove porta. Se non vi sentite sicuri evitate!

6- Se avete un dubbio, anche minimo, nei confronti di una email chiedete ad un collega esperto o meglio al sistemista aziendale.

Share This